Bollo auto non pagato: cosa succede e quando scatta la prescrizione
sulla notizia

 
Aziende  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Bollo auto non pagato: cosa succede e quando scatta la prescrizione

Il bollo auto è con ogni probabilità uno dei balzelli più odiati dagli italiani per tutta una serie di ragioni.

Bollo auto non pagato: cosa succede e quando scatta la prescrizione

In primo luogo perché è particolarmente caro (come ogni tassa o imposta italiana, del resto), in secondo luogo perché ritenuto totalmente inutile (visto che le regioni che ne incassano i proventi non danno grandi prove di saper spendere gli incassi in maniera oculata ed efficiente) ed in terzo luogo perché totalmente senza senso (dato che gli automobilisti pagano già delle tasse sul possesso e sulla circolazione delle loro auto, tasse che sono mascherate sotto forma di accise dei carburanti e sotto forma di tributo accorpato alla Rc auto).

 

Eppure il bollo c'è e bisogna pagarlo, anche perché sennò si rischiano rincari, cartelle di Equitalia, accertamenti e persino il blocco dell'auto: la solita trafila, insomma, prevista per chi in Italia non ottempera al pagamento delle tasse.

 

Alla luce di ciò forse conviene davvero pagarlo questo maledetto bollo, ma c'è comunque uno spiraglio di speranza a cui possiamo appigliarci se in passato non abbiamo pagato la tassa automobilistica: quella della prescrizione. Dobbiamo sapere infatti che il bollo auto non pagato non è più dovuto alla regione se la richiesta di ravvedimento scatta dopo i tre anni: ciò significa che se Tizio non paga il bollo dell'anno 2010, l'ente che si occupa della riscossione dei tributi insoluti avrà tempo fino al 2013 per richiederne il rimborso, perché dopo i tre anni di tempo il bollo cade in prescrizione per decadenza dei termini.

 

Sono diversi i tribunali che si sono pronunciati su questa linea, uno dei quali è stato quello di Cosenza che con la sentenza 1711/15 ha accolto il ricorso di un automobilista che si era visto recapitare la cartella di pagamento del bollo dopo i tre anni.   Insomma, se ci minacciano multe su multe pur essendo scattata la prescrizione, non cadiamoci: in quel caso avrebbero semplicemente torto. In rete possiamo comunque trovare operatori che lavorano tutti i giorni a contatto con le automobili (come questo sito) che potrebbero fornirci consigli utili in tal senso.

 

 

Attenzione però, perché la questione relativa ai tre anni di prescrizione vale sì in tutta Italia ma ad eccezione del Piemonte per cui i termini di annullamento della sanzione sono invece estesi a cinque anni.

 
AZIENDE
 
AZIENDE
AGENZIA PROGETTAZIONE EVENTI
DISINFESTAZIONE MODENA
FUNZIONALITÀ E PECULIARITÀ DEI MARTINETTI
ASSISTENZA E MANUTENZIONE CALDAIA PROFESSIONALI A ROMA
DRY-TECH: SEMPRE AL TUO FIANCO PER UN SUCCESSO GARANTITO
L’ARTE DELL’ORGANIZZAZIONE EVENTI: IDEE, CONSIGLI E SOLUZIONI PER EVENTI PERFETTI
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610