Come scegliere un condizionatore, consigli utili
sulla notizia

 
Aziende  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Come scegliere un condizionatore, consigli utili

Acquistare un condizionatore è un investimento economico e, come tale, deve essere fatto con la piena consapevolezza, informandosi adeguatamente e avendo ben presente quelle che devono essere le sue caratteristiche.

Come scegliere un condizionatore, consigli utili

Come scegliere? Ci si può affidare ad un tecnico installatore, ovviamente la sua consulenza e il suo intervento costeranno soldi. Se invece l’obiettivo è risparmiare e ci si vuole misurare con il “fai da te” abbiamo bisogno di informazioni per fare la scelta giusta, il centro del sapere è la rete: sono molti i siti web e portali con approfondimenti che ci consentono di attingere a quelle informazioni indispensabili per calibrare la vostra consapevole scelta. Sul web si susseguono anche i migliori affari, quante volte vi siete imbattuti in banner pubblicitari con la scritta lampeggiante  “offerte condizionatori”?

Intanto, affrontiamo cinque argomenti che a nostro avviso permettono di fare un po’ di chiarezza.

 

La prima domanda che dovete porvi è quella a proposito della tipologia del condizionatore: portatile oppure fisso?
È bene dire subito che entrambi presentano pro e contro che possono incidere più o meno a seconda delle personali esigenze.
Per quanto concerne il 
condizionatore portatile è innegabile che un suo vantaggio è quello di essere trasportabile da un ambiente ad un altro anche se, raffredderà solo lo spazio nel quale sarà collocato. Non implica alcun lavoro di installazione e ha bisogno solo di una presa di corrente, unico obbligo: l’ambiente in cui viene collocato deve avere un finestra dove far passare il tubo flessibile che espelle l’aria calda. Quando arriva l’autunno il condizionatore portatile può trovar posto dentro un ripostiglio o nel box per essere parcheggiato fino all’arrivo di nuovi caldi.
Il 
condizionatore fisso si compone di uno split che è l’unità interna dedicata alla refrigerazione dell’aria e di un motore esterno che ha il compito di alimentare l’unità interna. Come appare facilmente intuibile, l’installazione spetta ad un tecnico specializzato che deve intervenire anche se avete comprato per vostro conto uno o più di questi grandi elettrodomestici. I climatizzatori fissi risultano essere meno invasivi a livello di rumore, rispetto ai diretti concorrenti portatili. È bene verificare quanto recita il regolamento del vostro condominio e se esistono delle limitazioni per evitare di comprare un dispositivo che porterà solo rogne con il vicinato.
Una seconda domanda è tesa per conoscere il numero degli ambienti da raffrescare e non è di poco conto. Laddove si tratti di una sola camera è sufficiente anche un portatile ma se si deve raffreddare tutta la casa è meglio orientarsi su un impianto fisso per via delle sue performance nettamente migliori.
Circa la 
potenza necessaria questa va calcolata in modo aritmetico. La potenza è espressa in BTU ed indicata la capacità di raffreddamento di un certo apparecchio in un’ora e si deve moltiplicare 340 BTU per i metri quadrati dell’ambiente che deve raffreddare tenendo presente che 340 BTU è la potenza che occorre per raffreddare 1 metro quadrato con un’altezza pari a 2,7 metri.
Meglio 
condizionatori inverter oppure on-off? Per scoprirlo è necessario conoscere la differenza che intercorre tra i due sistemi. Gli inverter offrono una regolazione costante della temperatura interna diffondendo immediatamente aria fredda alla massima potenza per raffreddare l’ambiente in breve tempo e, una volta raggiunta la temperatura voluta, la mantiene allo stesso livello con una continua produzione di aria refrigerata ma lavorando con meno intensità. Gli on-off sono condizionatori che, quando raggiunta la temperatura, si spegne automaticamente. In questo caso c’è un vero risparmio ma anche dei continui sbalzi termici che impongono la riaccensione dell’apparato per riportare la temperatura a livello e questo continuo lavorio implica consumi maggiori.

 
AZIENDE
 
AZIENDE
SISMABONUS E MAGAZZINI: QUANDO LA SICUREZZA NON SI PUÒ RIMANDARE
ANCHE LA SARDEGNA ‘TREMA’: L’IMPORTANZA DELLA SICUREZZA NEL TUO MAGAZZINO
GRANIGLIATRICE A TAVOLA ROTANTE: COS’È E COME FUNZIONA
EUROBIMBO: ONLINE IL NUOVO E-COMMERCE
INSETTI NOCIVI: QUALI SONO I PIÙ DIFFUSI E COME PORVI RIMEDIO
DI PADRE IN FIGLIA, L’IMPRENDITORIA FEMMINILE ARRIVA SU RAI 1
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610