Chirurgia Estetica/Plastica, quando la critica non sconfigge la mania…
sulla notizia

 
Benessere  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Chirurgia Estetica/Plastica, quando la critica non sconfigge la mania…

Negli ultimi 2/3 decenni, una delle questioni più volte affrontate e mai “risolte” resta quella riguardante l’aspetto fisico delle persone; spesso, come di norma accade fra chi non è mai soddisfatto del proprio corpo, si cade nell’esagerazione.

Chirurgia Estetica/Plastica, quando la critica non sconfigge la mania…

Negli ultimi 2/3 decenni, una delle questioni più volte affrontate e mai “risolte” resta quella riguardante l’aspetto fisico delle persone; spesso, come di norma accade fra chi non è mai soddisfatto del proprio corpo, si cade nell’esagerazione.

Un intervento di chirurgia estetica, in certi casi, può essere un vero toccasana. C’è chi ne ha veramente bisogno e, giustamente, si affida ai professionisti del settore per arrivare ad una condizione estetica e di salute migliore. Modificare il proprio corpo per risolvere un problema vero è un conto; farlo per sentirsi “accettati” dagli altri ne è un altro.

La critica, da sempre, si divide su più fronti. E la questione non sembra prendere una piega positiva, soprattutto per i diretti interessati.

Rifarsi il naso per un problema respiratorio è sicuramente più etico di aggiungere qualche taglia in più al proprio seno, ma, come al solito, la risposta degli addetti ai lavori non tarda ad arrivare. Molti, forse giustamente, sostengono che apportare delle modifiche al proprio corpo grazie alla chirurgia plastica può dare benefici sotto molti punti di vista; sentirsi più belli è sinonimo di un miglioramente della propria condizione di vita. Molte persone, ad esempio, che si sentivano escluse dal mondo per via del proprio aspetto fisico, con un intervento sono riuscite ad acquisire maggiore sicurezza ed alcune sono riuscite persino a dare una svolta alla propria vita lavorativa. Mica male come risultato!

Dall’altra parte, per forza di cose, c’è la critica di chi guarda al mondo moderno come ad un exploit di “tendenze virali” sicuramente troppo pericolose. La gente, di questi tempi, non è sempre a posto con la testa; si arriva a fare follie pur di avere un sedere più sodo o un seno più pronunciato. O semplicemente, come più volte ribadito, per “sentirsi accettati” dalla società.

Ma tutto questo parlare che risultati ha dato tra le persone ed in particolare tra i giovani?

Sicuramente il rumore a livello mediatico ha cercato di fare una corretta informazione sulla questione; poi, come succede in questi casi, c’è chi prende coscienza delle conseguenze di un intervento di chirurgia estetica/plastica e, invece, chi se ne frega altamente e continua imperterrito per la sua strada.

Non è una novità, infatti, che la gente esageri in quello che fa e, senza criticare troppo la nostra società, credo sia un vero peccato vedere una persona che modifica il proprio corpo per il puro piacere di farlo. Non per essere migliore, ma perché entra in un circolo vizioso dal quale difficilmente si esce da soli. Gli psicologi sostengono che, sempre più frequentemente, una persona che si sottopone ad un intervento di chirurgia per migliorare una parte del proprio corpo, dopo qualche mese (in cui l’autostima cresce e arriva alle stelle) ricade in una condizione di tristezza tale da spingerla a rivolgersi nuovamente al chirurgo.

Questa è la mania di cui si parla nel titolo di questo articolo; questa è la ragione per la quale la critica, ad intervalli regolari, scoppia ed attacca tutti quelli che vengono coinvolti. Ed anche in questi casi bisogna fare tante (forse troppe) distinzioni. Fare di tutta l’erba un fascio non è una buona cosa.

Soprattutto in una società in cui il troppo rumore viene quasi ignorato; quello che viene ascoltato, fra i giovani, sono le mode del momento e le tendenze verso le quali il mercato di avvia.

Per questo dico che i VIPs e i colossi del mercato dovrebbe fare tanta attenzione quando prendono una scelta di “carattere personale”. La loro vita non è mai privata e quello che fanno viene visto, da qualcuno, come un qualcosa di bello e da imitare.

Il problema resta irrisolto, ma almeno bisogna essere consapevoli che un corpo migliore è un corpo naturale. Che abbia delle sembianze umane e che, soprattutto, non crei problemi di salute a se stessi e non urti la sensibilità di chi non ha un carattere forte e può sbagliare.

In qualunque momento

 

 

 
BENESSERE
IPNOSI
 
BENESSERE
ALIMENTAZIONE VEGETALE IN GRAVIDANZA
I NONNI E I PROBLEMI DI UDITO
PRODOTTI NATURALI PER IL PROPRIO CORPO: UN TREND IN CONTINUA CRESCITA
L'AFRICA E L'ENERGIA SOLARE, UNA TERRA TUTTA DA SCOPRIRE
PIANTE MAGICHE: IL SITO DELLE ERBE E DELLE PIANTE OFFICINALI
INADEGUATA IGIENE ORALE: I COSTI E I DANNI DELLE MALATTIE DEI DENTI
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610