Chirurgia plastica estetica, uomini e donne alla ricerca della perfezione
sulla notizia

 
Benessere  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Chirurgia plastica estetica, uomini e donne alla ricerca della perfezione

La chirurgia plastica estetica non è più qualcosa di esclusivo per VIP e straricchi...

Chirurgia plastica estetica, uomini e donne alla ricerca della perfezione

Si è diffusa, soprattutto negli ultimi anni, anche tra le fasce della popolazione piene di persone “normali”, che un po’ cercando di emulare attori e cantanti, un po’ per vezzo personale, hanno cominciato a frequentare a ritmi crescenti gli studi dei chirurghi plastici estetici.

Non si tratta di una moda, come dimostrano i dati raccolti dalle associazioni di categoria, ma di un vero e proprio cambio di paradigma, che vede la bellezza come un diritto, come qualcosa che tutti possono raggiungere, e non più come un vezzo frivolo riservato alle classi sociali più alte.

Non solo donne: negli studi sempre più uomini

È anche interessante rilevare come sia in crescita la percentuale di pazienti maschili, dopo che erroneamente si era considerata la chirurgia plastica come qualcosa di principalmente femminile, che aveva nelle mastoplastiche additive il suo intervento più comune.

Anche l’uomo ha diritto alla bellezza e ha voglia di combattere il trascorrere del tempo, anche se questo dovesse poi significare affidarsi alle mani del chirurgo e al suoi strumenti, sicuramente più invasivi di creme e maschere.

I numeri però parlano chiaro: il 40% dei pazienti è uomo, spesso dopo aver passato i quaranta, vuole tornare a piacersi ed è disposto anche a sottoporsi ad interventi fuori dalla routine, per riconquistare quella bellezza che sicuramente possedeva in giovinezza, e che oggi ha bisogno di qualche aiutino.

La bellezza: il Graal della società moderna?

Essere in salute, sembra chiaro a guardare i numeri, non basta più. Il passaggio successivo è quello di avere un’immagine di sé che sia coerente con la nostra salute. Sani dentro e belli fuori, costi quel che costi, sia sul piano economico che su quello medico.

Uomini e donne indistintamente si avvicinano al chirurgo plastico con il piglio di chi vuole sentirsi bello, ed è disposto a superare paure a stigmi sociali per raggiungere il suo obiettivo.

Simbolo di una società che perde i suoi valori? Non è necessariamente così. L’unica cosa che i chirurghi si sentono di sottolineare è che sta cambiando l’attitudine nei confronti dell’aspetto, con la bellezza che è diventata finalmente democratica, e non più ad esclusivo uso e consumo di quelle classi sociali che si potevano permettere di spendere ore nella cura del corpo.

Qualcosa insomma che sta livellando la società, piuttosto che dividerla, e che se osservata da punti di vista differenti, potrebbe rilevare dei cambiamenti e delle profondità che ad uno sguardo superficiale potrebbero sfuggire.

Non è soltanto vanità, dicono i pazienti, è semplicemente voglia di stare bene.

 
BENESSERE
IPNOSI
 
BENESSERE
ALIMENTAZIONE VEGETALE IN GRAVIDANZA
I NONNI E I PROBLEMI DI UDITO
PRODOTTI NATURALI PER IL PROPRIO CORPO: UN TREND IN CONTINUA CRESCITA
L'AFRICA E L'ENERGIA SOLARE, UNA TERRA TUTTA DA SCOPRIRE
PIANTE MAGICHE: IL SITO DELLE ERBE E DELLE PIANTE OFFICINALI
INADEGUATA IGIENE ORALE: I COSTI E I DANNI DELLE MALATTIE DEI DENTI
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610