Tipologie di protesi dentali
sulla notizia

 
Benessere  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Tipologie di protesi dentali

Una visione d'insieme sulle più comuni protesi dentali.

Tipologie di protesi dentali

Le protesi dentali sono dispositivi di vario materiale e forma la cui funzione primaria è quella di agire in modo parziale o totale sulle funzioni orali di pazienti affetti da mancanza o danneggiamento di denti naturali mediante l’inserimento di manufatti dentali artificiali.

È possibile individuare diverse tipologie di protesi dentarie a seconda dei bisogni del singolo paziente e delle zone orali in cui è necessario agire.

Le protesi dentali si distinguono innanzitutto in protesi fisse e protesi mobili (come queste).

Le protesi fisse, come già suggerito dal nome, sono manufatti che vanno a sostituire in via definitiva uno o più elementi dentari. Per rimpiazzare denti danneggiati viene utilizzato un tipo particolare di protesi fissa, la corona dentale, efficace anche per quanto riguarda la protezione di denti particolarmente sensibili.

I ponti dentali, invece, sono sempre protesi fisse il cui compito è quello di sostituire uno o più denti attraverso la cementificazione del dispositivo sui denti e sulle radici adiacenti la zona di intervento. Un’altra tipologia di protesi fissa è costituita dai cosiddetti impianti dentali, utili soprattutto nei soggetti che presentino la totale mancanza di denti. Gli impianti consistono nell’applicazione definitiva mediante intervento chirurgico di pilastri in titanio, questo per garantire elevata tenuta e stabilità sul lungo periodo.

Per quanto riguarda le protesi mobili, invece, sono individuabili le protesi mobili parziali rimovibili e le protesi mobili totali rimovibili. Le prime vengono ancorate per mezzo di ganci ai residui di denti naturali o a delle piccole protesi, mentre le seconde (conosciute comunemente anche come dentiere) sono volte a sostituire una o entrambe le arcate dentarie sfruttando l’appoggio delle mucose e dell’osso del cavo orale.

Un’altra tipologia di protesi leggermente più complessa rispetto le precedenti è la protesi combinata: il compito di questo tipo di dispositivo dentale è quello di sostituire i denti mancanti di una o di entrambe le arcate con impianti artificiali in titanio. La stabilità a lungo termine della protesi (che, pur essendo fissa, può essere comunque rimossa) è garantita da un ottimo sistema di ancoraggio, che ne assicura la durata per un lungo lasso di tempo.

 
BENESSERE
IPNOSI
 
BENESSERE
ALIMENTAZIONE VEGETALE IN GRAVIDANZA
I NONNI E I PROBLEMI DI UDITO
PRODOTTI NATURALI PER IL PROPRIO CORPO: UN TREND IN CONTINUA CRESCITA
L'AFRICA E L'ENERGIA SOLARE, UNA TERRA TUTTA DA SCOPRIRE
PIANTE MAGICHE: IL SITO DELLE ERBE E DELLE PIANTE OFFICINALI
INADEGUATA IGIENE ORALE: I COSTI E I DANNI DELLE MALATTIE DEI DENTI
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610