Alle Europee una volta mandavamo gli astronauti, adesso le troniste
sulla notizia

 
Politica  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Alle Europee una volta mandavamo gli astronauti, adesso le troniste

Anche il premier è cambiato con il tempo. Adesso agli scienziati preferisce le sgallettate

Alle Europee una volta mandavamo gli astronauti, adesso le troniste

Silvio 3 (4 direbbero i pedanti), il premier 2.0, quello attento ai consumatori delle sue produzioni, si è autoincensato definendosi il politico più amato del mondo: più di Obama; più di Lula; si è risparmiato una battuta sul suo interesse per l’alcool; più di Tusk, dopo una laboriosa ricerca sembra essere il premier della Polonia; più di Erdogan, il turco. Questo sbrodolamento il premier l’ha pronunciato davanti alle venti bellezze che il Pdl proporrà per la candidatura alle prossime elezioni europee. Lo slogan è quello solito: “Voglio volti giovani, facce nuove per rinnovare l'immagine del Pdl e dell'Italia in Europa”.

Erano in tante ad aspettare l’inconorazione in periplo che, partendo dalla nuova pupilla Barbara Matera, attrice nella serie Carabinieri 7, arrivava alla “vecchia” rossa Angela Sozio del GF3, quella ritratta mano nella mano con il cavaliere nella villa sarda.

 

Tra la nuova e la vecchia c’erano le attrici Eleonora Gaggioli e Cristina Ravot con la tronista Camilla Ferranti e la show girl Elisa Alloro, ed Emanuela Romano dell'Associazione “Silvio ci manchi”.
E poi le varie e misconosciute, non me ne vogliano,Ginevra Crescenzi, Lara Comi, Antonia Ruggiero, Giovanna Del Giudice, Chiara Sgarbossa, Silvia Travaini, Assunta Petrone, Letizia Cioffi. La lista si chiude con una misteriosa (?) Giada, di nazionalità lituana, forse in nome dell’europeismo delle donne e con l’autentiva, doppia, ciliegina: le gemelle Eleonora e Imma De Vivo, reduci dall'Isola dei famosi. Forse trattava della candidatura la misteriosa visita delle gemelline a Palazzo Grazioli? Il premier ha però detto che bisogna prepararsi. Da non dirsi. La politica dell’immagine che negli ultimi tempi, e non solo in Italia, purtroppo o per fortuna non si sa, ha preso piede in maniera decisa obbliga gli elettori a vedere simili scenari. Una domanda sorge spontanea. Ma con i moderni criteri d’immagine e di preparazione che si chiede oggi Andreotti sarebbe diventato Andreotti? E Fanfani? La pelata di Craxi lo avrebbe sfavorito nei confronti di Calderoli? Nilde Iotti sarebbe mai stata preferita a Gabriella Carlucci? Rosa Russo Iervolino l’avrebbe mai spuntata contro una sgallettata come la Carfagna? Ma la preparazione? Ci sarebbe stata parimenti partita nella preparazione?
Nelle elezioni del 1994 il Cavaliere candidò Franco Malerba.
E chi è? Uno scienziato italiano che stato il primo italiano, e uno dei primi europei, ad essere stato selezionato dalla Nasa come astronauta.
Dopo 15 anni il premier ha intenzione di candidare un’ex tronista.
Anche Berlusconi non è più lo stesso.     

 

                                                       Massimo     Bencivenga

 
Tag Clouds

Berlusconi

tronista

elezioni

europee

astronauta
POLITICA
INTERNI
ESTERI
 
POLITICA
IL NUOVO PREMIER? ENRICO LETTA O GIULIANO AMATO. E VIA AL TOTO-MINISTRI
PRIMO SCRUTINIO. VINCE UN FRANCO, MA NON È MARINI. E’ IL FRANCO TIRATORE
LE POLITICHE DEL 2013 E L'IMPORTANZA DEL SESTO POTERE: LA RETE
SPRECHI NEL LAZIO. E NEL RESTO DELL'ITALIA
ELEZIONI 2012. UNO SGUARDO ALLA CREATIVITÀ DELLE CIVICHE E ALL'ANAGRAFE DEI CANDIDATI
PISANU E MONTEZEMOLO, LA POLITICA COMINCIA A MUOVERSI PENSANDO AL FUTURO..
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610