Chi Bill De Blasio il nuovo sindaco di New York?
sulla notizia

 
Politica  »  Esteri  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Chi Bill De Blasio il nuovo sindaco di New York?

Nonni di sant'Agata dei Goti, padre militare e suicida, moglie particolare. Bill De Blasio l'ennesimo, stupefacente prodotto del melting pot statunitense.

Chi  Bill De Blasio il nuovo sindaco di New York?

A New York si vota per il sindaco e, Dio mi perdoni, quando vorrei votare in America e non in Italia. Non in questa Italia. Non questi politici. Ad ogni livello, perché in Italia la mala amministrazione, la corruzione, i clientelismi e così via sono, semplicemente, frattali e non già fenomeni a sé.
A New York dovrebbe diventare sindaco l’ennesimo discendente di lande italiche.
Bill De Blasio potrebbe aggiungersi a Fiorello La Guardia, Vincent Impellitteri e Rudolph Giuliani.

Il candidato democrat è Bill De Blasio, nato Warren. Una storia da vera America la sua, una di quelle storie eccessive, che sembrerebbero un tantino tirate anche in un romanzo o una fiction. Una storia che è successa davvero.

I genitori si separarono quando lui era bambino, il padre, un militare, si suicidò dopo aver scoperto di aver contratto il cancro, ma non prima di essersi fatto odiare dal piccolo Bill che anche per questo decise da grande di portare, orgogliosamente, solo il cognome della madre Maria, che ha avi nel (bellissimo) comune di Sant’Agata dei Goti, in provincia di Benevento.

Ma non è solo questo a rendere la Storia di Bill De Blasio eccezionale e sopra le righe.
Non pago, il nostro Bill negli anni novanta ebbe la bella idea di innamorarsi si una donna afro, più vecchia di lui di un 6-7 anni. E quanti pregiudizi starete pensando?
Il punto è che questa afro, Chirlane McCray, era anche orgogliosamente gay.

Bill deve essere un testardo, perché alla fine l’ha convinta a sposarlo.

L’unione ha partorito due adolescenti, Dante, 15 anni già icona delle minoranze etniche e Chiara, treccine giamaicane e aspetto di ragazza qualunque. I due ragazzi, diversamente dalle ben più patinate figlie di Obama, non si peritano di mostrarsi con acconciature e abiti tipicamente afro. I due, particolare non di secondo piano, frequentano scuola e università pubblica come cittadini qualunque.

Tutto ciò rende Bill un vero candidato di “sinistra”, la sua carriera come public advocate del Comune, vale a dire come rappresentante dei diritti dei cittadini, sta lì a testimoniare il suo impegno verso gli “ultimi”.

Il figlio Dante gli sta dando una mano con i suoi hashtag virali, come il seguitissimo #Fromentum, un messaggio di lotta contro le discriminazioni delle minoranze etniche, contro la “stop and frisk”, tecnica concessa alla polizia di New York, che consiste, basicamente, nel fermare e perquisire indiscriminatamente i giovani "sospetti", dando a luogo ad abusi e maltrattamenti specie sui giovani dei quartieri periferici.

De Blasio ha cavalcato la solita battaglia di “i ricchi paghino di più” che tanti, troppi politici hanno disatteso. La sua idea è quella di far pagare di più ai residenti che guadagnano 500.000 dollari per finanziare gli asili nido e per favorire la mobilità pulita, cosa da non trascurare in una metropoli. Come non è da trascurare che a New York sono in tanti a guadagnare almeno 500.000 dollari. E ovviamente c’è la questione sessuale, ha promesso di essere al fianco delle battaglie omosessuali. Ritornando alle questioni finanziarie l’asticella passerebbe da 3,9% al 4,4%, ma con gli incrementi progressivi si arriverebbe a un esborso aggiuntivo addirittura di 182mila dollari all'anno in più per i redditi superiori ai 10 milioni di dollari.

De Blasio continua a ripetere che aumenterà probabilmente le tasse sugli immobili, già molto elevate. Ma è davvero la scelta giusta?

Il settore finanziario occupa 185mila persone e contribuisce per l'8,5% alle entrate fiscali cittadine di 45 miliardi di dollari all'anno. Gli investitori stranieri comprano a New York perchè resta il simbolo della capitale globale, perchè è sicura, perchè è dinamica e raccoglie il gotha del potere e della finanza mondiale.

Cosa potrebbe succedere? Potrebbe verificarsi, regnante De Blasio (mentre scrivo i sondaggi lo danno vincente sul repubblicano Joe Lhota), che fra le 30 e le 40mila persone più ricche della città della Mela potrebbero decidere di trasferirsi in stati vicini, nel New Jersey, al di là del fiume Hudson, o in Connecticut, come del resto hanno già fatto in molti attirati da aliquote comunali e statali basse.
La località che simbolicamente rappresenta già questo esodo di anni passati è Greenwich, in Connecticut che ha la più alta concentrazione di hedge e private equity funds in relazione alla popolazione.

L’uomo che potrebbe mettersi di traverso al suo sogno è un altro italo-americano, Andrew Cuomo, figlio del tre volte governatore dello Stato Mario, erede della “nobiltà” democratica newyorkese, e Governatore dello Stato lui stesso. I due, sia pure con estrazioni così diverse, si conoscono già da un po’. E hanno anche lavorato insieme.

Bill De Blasio ha lavorato con Andrew Cuomo a Washington quando Cuomo era segretario Hud (sviluppi immobiliari cittadini) nell'amministrazione Clinton. Fu chiamato a Washington da Bill Clinton perchè aiuto molto la sua campagna a New York nel 1992. De Blasio fu anche il capo della campagna per il Senato di Hillary.

Toccherà comunque al governatore approvare e firmare le proposte di aumenti fiscali pensati da De Blasio. E molti pensano che si metterà di traverso, preoccupati dal fatto che individui e grandi imprese possano andarsene dalla città per effetto delle nuove aliquote di De Blasio. Quello che abbiamo già detto. Staremo a vedere, per adesso De Blasio ha provato a rassicurare i finanzieri. Che invero non si sentono affatto rassicurati.
Staremo a vedere.

Resta comunque un fatto: Gli Stati Uniti d’America sono una nazione. Lì davvero puoi farcela, anche con natali così così.
Ce l’ha fatta Barack Obama.
Ce l’ha fatta Julian Castro, giovane sindaco di San Antonio, l’Obama dei latinos.
Ce l’ha fatta Bill De Blasio.  

Massimo Bencivenga

 

 

 
Tag Clouds

Obama

POLITICA
INTERNI
ESTERI
 
ESTERI
LA POLITICA ECONOMICA E MONETARIA DEGLI USA CON TRUMP
ALGORITMI VS HACKER. OBAMA HA DATO IL L ALLA PRIMA GUERRA CIBERNETICA?
MARINE LE PEN HA VINTO O NO?
PRESIDENZIALI USA 2016. IL POPOLO REPUBBLICANO NEI SONDAGGI VORREBBE RAND PAUL CANDIDATO
JONI ERNST UNA STORIA. E I REPUBBLICANI INTENDONO SFRUTTARLA PER LA CORSA A USA 2016
YANIS VAROUFAKIS, LAMANTE DELLA TEORIA DEI GIOCHI HA FATTO LA SUA MOSSA
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicit

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610