Alitalia. I piloti fanno i capricci e i politici fanno a gara per prendersi i meriti.
sulla notizia

 
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Alitalia. I piloti fanno i capricci e i politici fanno a gara per prendersi i meriti.

Il caso Alitalia sta prendendo una piega paradossale. I piloti con più privilegi al mondo rischiano, insiame agli assistenti di volo, di far fallire la compagnia aerea. I Politici di ambo le parti stanno facendo a gare per prendersi i meriti. Ma di che cosa?

Alitalia. I piloti fanno i capricci e i politici fanno a gara per prendersi i meriti.

Accordo preso a metà. "Finalmente!" hanno esclamato le compagini sindacali e la CAI, per il piano salva Alitalia. Finanche la CGIL di Epifani, dopo tante proteste, ha firmato. Purtroppo non hanno fatto i conti con due categorie della comagnia, gli assistenti di volo e i piloti, che di firmare non ne vogliono proprio sentir parlare. I privilegiati Piloti, con i loro capricci, stanno mettendo a rischio la sopravvivenza di Alitalia e quindi la perdita di lavoro di circa 15.000 lavoratori senza contare l'indotto, ma non mettono a rischio il loro, infatti se dovesse capitolare la compagnia aerea hanno sette anni di cassa integrazione (assurdo non succede in nessun altro posto).

I politici fanno a gara per prendersi i meriti. La notizia paradossale e comica

 

 è quella dei politici italiani dei due schieramenti che vogliono per forza prendersi il merito. Veltroni dice che senza il suo intervento non si sarebbe più ripresa la trattativa, Berlusconi ribadisce che la paternità della soluzione della crisi Alitalia è sua.

Ma il merito di cosa? Forse i signori politici ancora non hanno capito che non è stato ancora risolto un tubo. I piloti non vogliono firmare. Inoltre, se i piloti firmassero e si portasse a termine l'accordo, non abbiamo fatto niente di meglio che aver nazionalizzato le perdite e privatizzato i guadagni. In parole povere tutti i contribuenti che non hanno mai percepito un € dall'Alitalia ora ne pagano la salvezza.

La soluzione. Una soluzione ci sarebbe stata. Quasi 15 anni fa, quando l'Alitalia iniziava a costruire, attraverso contratti faraonici e sprechi dettati dalla politica, l'enorme deficit, bisognava privatizzarla e seguire il mercato delle grandi compagnie europee che creavano accordi tra loro e fusioni. In Italia, però, abbiamo per troppo tempo avuto delle aziende che servivano ai politici per sistemare e fare piaceri in vista della campagna elettorale di turno.

Che tristezza!

 
ECONOMIA & FINANZA
 
ECONOMIA & FINANZA
SI PUÒ DIVENTARE RICCHI PRIMA DELLE 8 DI MATTINA?
CONTO DEPOSITO: PERCHÉ SCEGLIERLO?
IPERPRICE: IL POPOLO DI CHI FA SHOPPING IN RETE SCEGLIE LA BANDIERA DEL PREZZO MIGLIORE
I TREND MODA PER L’INVERNO 2017-2018
OROLOGI PER RAGAZZI: MODELLI DA REGALARE
ONORARI AVVOCATO: SENZA UN ACCORDO FANNO FEDE I PARAMETRI FORENSI
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610