Crocchette per Cani, quali scegliere?
sulla notizia

 
Cronaca  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Crocchette per Cani, quali scegliere?

L’industria del pet food è in continua evoluzione e offre una vastissima gamma di prodotti specificamente studiati per la corretta alimentazione dei nostri animali domestici. Esistono crocchette di ogni tipo e per ogni esigenza, tanto che risulta difficile anche per i più esperti scegliere quella più giusta per il proprio cane.

Crocchette per Cani, quali scegliere?

Non tutte le crocchette sono uguali, dunque, e scegliere quella sbagliata può rivelarsi estremamente dannoso per la salute dell’animale a cui sono destinate. Come fare, allora, a scegliere il pet food giusto per il nostro cane? E’ solo una questione di fortuna o di intuito?

No, per scegliere le crocchette per cani giuste per il nostro amato amico a quattro zampe basta tenere presenti alcuni parametri oggettivi utili per stabilire la qualità di un determinato prodotto.

Come prima cosa bisogna sempre tenere presente la vera natura del cane che è un carnivoro, il che significa che il suo apparato digerente è predisposto per accogliere principalmente carne, mentre ha difficoltà a digerire i cereali e le fibre in quantità eccessive. Perché questa precisazione? Sembrerà strano, ma, nella maggior parte delle crocchette commerciali l’ingrediente principale è costituito proprio dai cereali.

Ecco, quindi, il primo parametro da tenere presente quando si acquistano le crocchette per cani: le percentuali di ciascun ingrediente. Per questo può essere utile imparare a leggere le etichette dei prodotti, dove sono indicati gli ingredienti utilizzati. Nelle etichette gli ingredienti sono riportati sempre in misura decrescente, quindi, quello che si trova al primo posto è quello presente in percentuale maggiore. In una buona crocchetta, la carne si trova ai primi posti.

Un altro elemento da tenere d’occhio è il tipo di carne utilizzato. In genere sulle crocchette si trova la dicitura “carni e derivati”. I derivati sono tutti i sottoprodotti della macellazione, gli scarti che vengono rielaborati e utilizzati per la preparazione delle crocchette. Una buona crocchetta deve contenere una percentuale maggiore di carni e solo una piccola percentuale di derivati.

Sempre leggendo sull’etichetta, infine, bisogna fare attenzione alla percentuale di additivi, conservanti e coloranti contenuti nel prodotto, sostanze sicuramente dannose per il nostro cane.

Oltre a leggere attentamente l’etichetta, per non sbagliare, è meglio indirizzarsi su prodotti “Premium” e evitare di acquistare prodotti commerciali da supermercato. I prodotti premium si trovano nei negozi specializzati per animali e presentano un’alta percentuale di proteine animali e non contengono coloranti. Consigliatissime sono le crocchette “grain-free”, ovvero, prive di cereali e composte esclusivamente da carne, frutta e verdura.

 
CRONACA
 
CRONACA
LAUREE BREVI: PORTANO SUBITO LAVORO E GUADAGNI
WALTER NUDO A TALE QUALE SHOW: IL RISCHIO NON PAGA?
ARRIVA IL DEPOSITO SELF SERVICE CONTRO I PROBLEMI DI SPAZIO
L'IMPORTANZA DELLA REGISTRAZIONE DI UN MARCHIO
COME ACQUISTARE UN'ATTIVITÀ IN SICUREZZA
PERCHÉ C'È BISOGNO DEL RECUPERO DATI
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610