Treviso, le case popolari della casta padana...
sulla notizia

 
Cronaca  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Treviso, le case popolari della casta padana...

Anche la Lega Nord comincia a pagare il prezzo del radicamento sul territorio e di un movimento che vuole diventare anche classe dirigente. E far aprte a pieno titolo della "Casta"...

RANGOON - Quindicimila morti accertati e trentamila dispersi. Assume proporzioni inimmaginabili il bilancio del passaggio del ciclone Nargis dalla Birmania. Lo ha detto oggi, parlando alla televisione di Stato, il ministro degli Esteri del Myanmar, Nyan Win, precisando che il governo sta ancora valutando i danni nei villaggi remoti dell’area del delta del fiume Irrawaddy, particolarmente colpita dal ciclone Nargis, includendo Rangoon, la piy grande citt` del paese del sud-est asiatico.

Sempre Nyan ha aggiunto che sono 30.000 le persone disperse in tutto il Paese, e che soltanto nella citt` di Bogalay le vittime sono diecimila. La tv di Stato ha annunciato inoltre che la giunta militare al potere ha deciso di rinviare al 24 maggio il referendum sulla costituzione fissato per il 10 maggio. La televisione, monitorata dalla Reuters fuori dalla Birmania, ha detto che il referendum sar` rinviato a Rangoon, la principale citt` del Paese e ex capitale, e nel delta dell’Irrawaddy, le due regioni piy colpite dal ciclone della settimana scorsa. Nel resto del Paese, ha precisato l’emittente, il referendum si terr` come previsto il 10 maggio.

Il drammatico bilancio delle vittime e dei dispersi, purtroppo ancora provvisorio, h stato confermato dal ministro degli Esteri della confinante Thailandia, Noppadol Pattama, al termine di un colloquio con l’ambasciatore birmano a Bangkok, Ye Win. Appare quindi destinato ad aggravarsi ulteriormente il bilancio della peggiore catastrofe naturale del genere registrata in Asia dal ’91, quando in Bangladesh morirono 143.000 persone. Secondo fonti dei servizi di soccorso approntati dalle Nazioni Unite, gi` adesso i senzatetto sono nell’ordine delle centinaia di migliaia, ma potrebbero ben presto risultare milioni.

Le squadre dell’Onu hanno intanto iniziato a compiere sopralluoghi, secondo quanto riferito da Richard Horsey, portavoce dell’Onu a Bangkok, avvertendo perr che "portare gli aiuti alle popolazioni sinistrate costituir` una grande sfida". Secondo Horsey, la principale difficolt` sar` quella di raggiungere il delta dell’Irrawaddy, una zona di paludi e risaie esposta alle inondazioni, che h stata la piy devastata dal ciclone. "Per adesso l’emergenza sono i ripari e l’acqua" ha aggiunto Horsey. "Senza acqua potabile, la preoccupazione principale h il rischio di propagazione di epidemie".

(6 maggio 2008)

 
CRONACA
 
CRONACA
ALLERGIA: LE CAUSE DA RISCONTRARE ANCHE DALLA PRESENZA DI INSETTI
RIFIUTI, A PARMA ARRIVANO CINQUE NUOVE MINI ECOSTATION
LAUREE BREVI: PORTANO SUBITO LAVORO E GUADAGNI
WALTER NUDO A TALE QUALE SHOW: IL RISCHIO NON PAGA?
CROCCHETTE PER CANI, QUALI SCEGLIERE?
ARRIVA IL DEPOSITO SELF SERVICE CONTRO I PROBLEMI DI SPAZIO
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610