Lo scudo fiscale? La solita porcata a danno degli italiani onesti
sulla notizia

 
Politica  »  interni  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Lo scudo fiscale? La solita porcata a danno degli italiani onesti

In questo autunno caldo il premier gioca pi¨ partite...il popolo nessuna

Lo scudo fiscale? La solita porcata a danno degli italiani onesti

Il Governo Berlusconi IV si appresta ad affrontare l’ennesimo autunno caldo, in realtà, con ben poco spirito, i politologi hanno sempre parlato di “Autunno caldo per il cavaliere” che però, eccezione fatta per il Berlusconi I, ha sempre visto la primavera, anzi forse ha avuto più problemi in primavera, vedi il rimpasto del 2004 e il caso Veronica Lario, che in autunno nonostante le oceaniche folle di studenti e lavoratori sempre in piazza, ieri come, si prospetta, oggi.
Uno dei punti cari al cavaliere sta entrando nella fase cruciale.
Si sta mettendo a punto la legge sullo “scudo fiscale”, ossia una legge che, nelle intenzioni, dovrebbe riportare capitali italiani in Italia, ma che, nei fatti, altro non è che un colossale condono.
Anzi è peggio.


E’ peggio perché si andranno ad inserire nuove normative che daranno una nuova versione, e potete capire che versione, a tanti altri reati e non solo a quelli, abbastanza scontati e fisiologici, di omessa e infedele dichiarazione, ma anche una tutta serie di reati tributari, a tutti i reati di falso e al falso in bilancio.
Come se non bastasse una seconda versione dell'emendamento esclude anche l’obbligo per gli intermediari di segnalare le operazioni sulle quali grava il sospetto di riciclaggio di denaro sporco. 
Di fatti si consente a chi ha accumulato risorse in nero all’estero a riportarle in Italia senza il rischio di incorrere in provvedimenti della magistratura.
Ma così facendo si ammorbidiscono le leggi anche per quelli in Italia.
Gerardo D’Ambrosio, ex pm del pool di Mani Pulite, adesso parlamentare del Pd ha puntato il dito contro le norme che ampliano alle imprese estere controllate o collegate la sanatoria.
D’Ambrosio ha rincarato la dose parlando di “trucchi vecchi come il mondo”, aggiungendo che, ma questa sembra una boutade anche se il giudice è lui, trattandosi di un’amnistia, la norma dovrebbe essere approvata “dai due terzi del Parlamento e non con una legge ordinaria”.
Inutile fuoco di sbarramento caro il ex pool.
La zarina della sinistra Anna Finocchiaro ha parlato di “emendamento inaccettabile" dichiarandosi pronta a scatenare “l'inferno in aula per evitare che venga approvato: basti pensare che con questo testo le prove, gli atti o i documenti in un procedimento penale per corruzione o per traffico di organi, nonostante siano elementi a disposizione dello Stato, e siano state offerte spontaneamente per far rientrare i capitali, non si possono utilizzare. Si tratta di una questione enorme e ingiustificabile”.
E’ questo uno dei punti chiave delle leggi che questo governo bene o male intende portare avanti.
Quale punto? Il danno collaterale.
In che senso? Avevo già detto che una limitazione forte della legge sulle intercettazioni non avrebbe solo favorito il politico di turno ma anche il ladruncolo da quattro soldi.
E il pedofilo, l’ecoterrorista, il satanista, il broker di organi umani e così via.
Al solito, in piena tradizione italiana, si butta via insieme all’acqua sporca anche il bambino.
Dunque gli obiettivi primari del premier, in alcuni casi solo del premier, per l’autunno sono:  

 

·         Lo scudo legale: Ad uso e consumo solo delle alte cariche dello Stato. Per la serie “La legge non è uguale per tutti”. Per legge.

·         Lo scudo fiscale: Un condono ad uso e consumo dei furbetti di un tempo. Adesso i furbetti potranno fare i furbetti anche in Italia. La scusa è un risibile extragettito.

·         Recuperare il rapporto con la Chiesa: Bagnasco è sul piede di guerra nonostante la diplomazia al lavoro nella persona dell’uomo Goldman Sachs Gianni Letta, ma se in merito alla pillola abortiva, è quella il vero banco di prova nel rapporto Governo/Vaticano, il premier e la maggioranza faranno la loro parte potremmo rivedere il cardinal Bagnasco di nuovo a braccetto con il premier.

E il resto degli italiani, quelli cioè che non hanno problemi fiscali o con la legge? Beh, quelli non hanno mai veramente contato e, grazie a questi provvedimenti, conteranno sempre meno.

                                        Massimo   Bencivenga

 
Tag Clouds

Silvio Berlusconi

Bondi
finanza
pedofilia

Vaticano

scudo fiscale

POLITICA
INTERNI
ESTERI
 
INTERNI
PRIMARIE IN CAMPANIA? QUANDO E CON QUALI CANDIDATI?
QUANTO VALE IL VOTO DEI GAY?
LA GRANDE PACIFICAZIONE E LA TERZA REPUBBLICA
IL SENATO DEGLI ALTRI
IL LINGUAGGIO DI RENZI
IL NEO-PREMIER RIUSCIR└ A FAR PASSARE LA RENZINOMICS?
 
 
contatti

SullaNotizia - Giornale Online